Le nostre Oasi si compongono di fratelli e sorelle celibi e di fratelli presbiteri, tutti consacrati con i tradizionali voti di castità, povertà e obbedienza e con un quarto voto specifico di essere pace e di intercedere per la pace della Chiesa e dell’umanità. Condividiamo una vita semplice, scandita dalla preghiera, dall’adorazione del SS. Sacramento, dal lavoro, dallo studio, in uno spirito di famiglia. Prioritario, in forza del voto di intercessione per la pace, è il ruolo della preghiera personale e comunitaria. Il lavoro, concepito come fattiva collaborazione con la Divina Provvidenza (Mt 6,24-34), si esprime tanto sul piano manuale che intellettuale. Avvertiamo tuttavia come impegno primario quello dell’accoglienza e dell’accompagnamento di quanti giungono alle nostre Oasi, moderni beduini del deserto del mondo, in cerca di pace, di se stessi, di Dio.
L’Oasi della pace non si risolve, tuttavia, nel gruppo di fratelli e sorelle interni. Molti laici, a vario titolo, ne condividono la spiritualità. Si tratta anzitutto dei consacrati secolari, uomini e donne celibi che emettono i quattro voti e si impegnano a diffondere l’Evangelo della pace (Ef 6,15) nel mondo, rimanendo nel proprio ambiente di vita, nel proprio ambito professionale. Vi sono poi le coppie di sposi, che, emettendo il voto di essere pace e di intercedere per la pace della Chiesa e dell’umanità, fecondano la loro vocazione matrimoniale con il carisma della pace. Inoltre dal 2001 abbiamo dato inizio al movimento dei “Collaboratori della Regina della Pace”, impegnati, senza alcun vincolo giuridico con la comunità, a pregare per la pace e a costruire la pace nel loro ambiente.